Ultima modifica: 18 aprile 2018

Certame Cardarelliano: quarta posizione di una nostra alunna

Tra applausi e commozione si è conclusa la IV edizione del Certame Cardarelliano, tenutosi nella malinconica e affascinante Tarquinia, in provincia di Viterbo,  grazie all’impeccabile organizzazione dell’IIS V. Cardarelli, dove a condurre con passione l’iniziativa la prof. ssa Manuela Nardella, la quale è riuscita a far trascorrere tre giorni indimenticabili agli studenti e agli insegnanti che dalla Lombardia alla Sicilia hanno raggiunto la città etrusca per rendere omaggio con le loro opere e con una parte della loro tradizione al sommo poeta Vincenzo Cardarelli.

A partecipare al  Certame Cardarelliano anche la delegazione del nostro Liceo Artistico F. Russoli di Cascina, con le alunne della classe VC, Chiara Citi, Francesca Morelli e Sara Poli, accompagnate dalla prof.ssa Agata Mirabella  con il coinvolgimento della prof.ssa Laura Caramatti.

La delegazione di Cascina è ritornata a Pisa lo scorso sabato entusiasta della lodevole iniziativa e grazie alla bravura dell’alunna Chiara Citi, la quale si è aggiudicata la quarta posizione ricevendo la menzione d’onore, ha portato con sé anche un’emozione in più.

Al di là di ogni premio tangibile, gli organizzatori dell’iniziativa ci hanno regalato tre giorni indimenticabili sia dal punto di vista didattico, che culturale. In Italia ogni regione è una risorsa e  possiede tante particolarità e validi talenti: questo Vincenzo Cardarelli lo aveva scoperto nella prima metà del 900  attraverso i suoi viaggi nella Nostra penisola, proprio per questo, noi insegnanti di letteratura italiana ogni anno dobbiamo far sì da coinvolgere i nostri alunni a partecipare ad  iniziative lodevoli come quella del Certame atte a valorizzare l’operato degli studenti, ma anche per incitarli a mettersi in cammino, come ha ribadito il giornalista Osvaldo Bevilacqua, durante la cerimonia di premiazione, proprio perché attraverso il viaggio si riesce a sognare, a vivere e ricordare.

                                                                                                                                                                prof.ssa Agata Mirabella





Link vai su